Preghiera per il tempo di Pasqua: giovedì

MARTIROLOGIO

6 maggio 2021

Tracciandosi il segno della croce

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Dio è il mio salvatore: in lui ho fede
mai più avrò paura

mia forza e mio canto è il Signore
è lui la mia salvezza!

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.


INNO

 

Ecco le nozze dell’Agnello
i profeti di un tempo
sono ebbri di gioia
l’anno di grazia è proclamato
giustizia e pace.

Ecco le nozze dell’Agnello
oggi il mondo riveste
il suo manto di gloria
cieli e terra sono nuovi
e tutto è grazia.

Ecco le nozze dell’Agnello
ogni uomo ormai
prende parte alla festa
scende dal legno la salvezza
la morte è vinta.

Ecco le nozze dell’Agnello
ai seguaci del Figlio
viene data la terra
l’era finale è già iniziata
la luce splende.

Ecco le nozze dell’Agnello
nello Spirito santo
Cristo regna glorioso
vivo per sempre in seno al Padre
Signore, vieni!

 

SALMO 24

Di David. Salmo.

Del Signore è la terra
e quanto contiene

l’universo e quanti vi abitano
è lui che l’ha fissata sui mari

resa stabile sugli abissi.

Chi può salire sul monte del Signore?
chi può stare nel luogo del suo Santo?

Chi ha mani innocenti e cuore puro
chi non consegna agli idoli la sua vita
chi non giura con intenzioni fraudolente.

Egli otterrà la benedizione dal Signore
la giustificazione da Dio sua salvezza
ecco la generazione che lo cerca
Giacobbe che cerca il suo volto.

Alzate, o porte, i vostri frontali
alzatevi, porte eterne

ed entri il Re della gloria!
Chi è questo Re della gloria?

Il Signore forte e potente
il Signore potente nella lotta!

Alzate, o porte, i vostri frontali
alzatevi, porte eterne

ed entri il Re della gloria!
Chi è questo Re della gloria?

Il Signore di tutto l’universo
egli è il Re della gloria!

EVANGELO

Dal Vangelo secondo Giovanni - Gv 9,1-16 (Lezionario di Bose

In quei giorni 1 Gesù passando, vide un uomo cieco dalla nascita 2e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?». 3Rispose Gesù: «Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio. 4Bisogna che noi compiamo le opere di colui che mi ha mandato finché è giorno; poi viene la notte, quando nessuno può agire. 5Finché io sono nel mondo, sono la luce del mondo». 6Detto questo, sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco 7e gli disse: «Va' a lavarti nella piscina di Sìloe» - che significa Inviato. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva.

8Allora i vicini e quelli che lo avevano visto prima, perché era un mendicante, dicevano: «Non è lui quello che stava seduto a chiedere l'elemosina?». 9Alcuni dicevano: «È lui»; altri dicevano: «No, ma è uno che gli assomiglia». Ed egli diceva: «Sono io!». 10Allora gli domandarono: «In che modo ti sono stati aperti gli occhi?». 11Egli rispose: «L'uomo che si chiama Gesù ha fatto del fango, mi ha spalmato gli occhi e mi ha detto: «Va' a Sìloe e làvati!». Io sono andato, mi sono lavato e ho acquistato la vista». 12Gli dissero: «Dov'è costui?». Rispose: «Non lo so».

13Condussero dai farisei quello che era stato cieco: 14era un sabato, il giorno in cui Gesù aveva fatto del fango e gli aveva aperto gli occhi. 15Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo come aveva acquistato la vista. Ed egli disse loro: «Mi ha messo del fango sugli occhi, mi sono lavato e ci vedo». 16Allora alcuni dei farisei dicevano: «Quest'uomo non viene da Dio, perché non osserva il sabato». Altri invece dicevano: «Come può un peccatore compiere segni di questo genere?». E c'era dissenso tra loro.

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

 

CONTEMPLAZIONE

Contempliamo le cose dell’alto, alleluja
– la nostra vita è nascosta con Cristo in Dio, alleluja.

R.  Gloria a te, Cristo risorto!

Gesù nostro Pastore,
la tua passione ha disperso le pecore,

ma la tua resurrezione
le ha nuovamente radunate. R.

Tu hai lasciato la tomba vuota
e ti sei mostrato vivente
a quelli che credevano in te. R.

La paura ha tenuto
i tuoi discepoli nel nascondimento,

ma tu sei apparso loro
e li hai inviati a tutte le genti. R.

Senza di te gli apostoli pescatori
non hanno preso nulla,
ma nel mattino
tu hai riempito la loro rete. R.

La tua passione aveva turbato il cuore dei discepoli,
ma tu hai detto loro: «La pace sia con voi». R.

ORAZIONE

Dio della vita,
Gesù tuo Figlio si è manifestato risorto ai suoi discepoli
e li ha liberati dalla paura
costituendoli testimoni della sua vittoria sulla morte:
concedi alla tua chiesa, nel corso della storia,
di restare fedele alla loro testimonianza.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.

PADRE NOSTRO

Padre, accordaci la forza dello Spirito santo – egli stesso interceda per noi.
Padre nostro ...

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore, alleluja, alleluja
– rendiamo grazie a Dio, alleluja, alleluja.

Il Cristo abiti per la fede nei vostri cuori, vi radichi e vi confermi nella carità.
– Amen.


Musica e testi:
Ecco il Signore viene, Edizioni Qiqajon
Salterio di Bose, Edizioni Qiqajon 
La preghiera dei giorni, Edizioni Qiqajon