La Scrittura, oggi, per voi

Leggi tutto: La Scrittura, oggi, per voi

30 gennaio 2021

Luca 4,21-30
IV domenica nell’Anno
di Luciano Manicardi

L’omelia è sempre una parola “rivolta a”, una parola indirizzata a un destinatario. Un’omelia poi, che è compito profetico che traduce nell’oggi storico la Parola eterna di Dio contenuta nella Scrittura, cerca sempre di porre la comunità di fronte alla presenza di Cristo: infatti, come ricorda il Concilio vaticano II, “Cristo è presente nella sua Parola, giacché è lui che parla quando nella chiesa si legge la sacra Scrittura”.

Continua la lettura

Oggi la Parola

Leggi tutto: Oggi la Parola

23 gennaio 2021

Luca 1, 1-4. 4,14-21
III domenica nell’Anno
di Luciano Manicardi

Attraverso l’arte di leggere, parlare, ascoltare avviene il miracolo di ridare vita alla parola del libro, di rendere realtà la pagina, di creare relazioni a partire non da sé e dal proprio volere, ma dalla parola e dal volere di colui che ultimamente parla nel libro della Scrittura. A casa sua, tra i suoi, Gesù sarà uno straniero, un estraneo. Ma la pagina della Scrittura è la sua dimora e la parola di Dio è la sua casa.

Continua la lettura

Novità nella continuità

Leggi tutto: Novità nella continuità

16 gennaio 2021

Giovanni 2,1-12
II domenica nell’Anno
di Luciano Manicardi

Simbolo dei tempi messianici e della rivelazione, il vino che Gesù dona è tratto dall’acqua contenuta nelle giare per la purificazione dei Giudei. Questo vino buono non è senza quell’acqua. La novità che Gesù porta si innesta nella continuità con l’alleanza stretta da Dio con il popolo d’Israele.

Continua la lettura

L’immersione nella preghiera

Leggi tutto: L’immersione nella preghiera

9 gennaio 2021

Lc 3,15-16.21-22
Battesimo del Signore
di Luciano Manicardi

L’immersione non è tanto nelle acque del Giordano, quanto nelle pagine della Scrittura. O meglio, queste pagine erano immerse in Gesù stesso, nella sua interiorità, erano memorizzate, e vengono vivificate venendo applicate da Gesù a se stesso diventando luce sul suo cammino, sintesi che anticipa ciò che l’attende, fascio di luce proiettato sul suo futuro, perché in quelle parole vi è come la sintesi della sua vita, morte e resurrezione, la sua missione di Messia e Servo sofferente.

Continua la lettura

Il potere della parola

Leggi tutto: Il potere della parola

2 gennaio 2021

Giovanni 1,1-18
II domenica di Natale
di Luciano Manicardi

Mettersi alla sequela di Gesù significa rinascere dell’alto, e chi nasce deve imparare a parlare. Perché nella parola è la possibilità di dare vita, ma anche morte, di chiarificare, ma anche di gettare nel caos, nell'indistinto, in essa è il potere di dare vita creando fiducia, ma anche di far sprofondare nello smarrimento seminando sfiducia, in essa è il potere di creare comunione e relazione o di distruggere la comunione e minare la relazione.

Continua la lettura