images/newsletter/vangelo_del_giorno/21_01_11_vdg_to_presentazione.jpg

In questa rubrica giornaliera vi proponiamo la meditazione del Vangelo del giorno preparata da un fratello o una sorella di Bose. Il nostro desiderio è di spezzare il pane quotidiano della parola di Dio, condividendo la lectio divina fatta nella solitudine della cella monastica. Per tutti il fine è quello indicato da Ignazio d’Antiochia, “rifugiarmi nel Vangelo come nella carne di Gesù” (Lettera ai Filadelfiesi).

Le pericopi del vangelo seguono il lezionario proprio del nostro monastero.   

Seme che risplende come il sole

Leggi tutto: Seme che risplende come il sole

27 luglio 2021

Tra parabola e spiegazione è intessuta la trama dell’opera salvifica di Dio nei confronti dell’essere umano: il suo essere luce, sole che produce linfa vitale, aprendo all’essere umano il futuro, un tempo da vivere in cui è lasciato tutto lo spazio per mettere in gioco libertà e responsabilità.

Continua la lettura

Nel mio granaio

Leggi tutto: Nel mio granaio

24 luglio 2021

Le parole di oggi troveranno una spiegazione poche righe oltre, non subito di seguito. Forse perché anche le possibili spiegazioni non possono tralasciare il continuo approssimarsi alla verità. Mai chiusa e definita una volta per tutte. Perché la verità si disvela come un cammino, passo passo, con svolte non sempre prevedibili.

Continua la lettura

In atteggiamento di ascolto

Leggi tutto: In atteggiamento di ascolto

23 luglio 2021

La parola del Regno è stata seminata con abbondanza, anche in terreni che appaiono inospitali. È una parola in sé promettente come un seme che racchiude e sprigiona una forza vitale, e che desidera misurarsi con la nostra libertà, con il terreno che siamo disposti ad offrire perché possa germinare e crescere.

Continua la lettura

Maria! Rabbuni!

Leggi tutto: Maria! Rabbuni!

22 luglio 2021

Una donna che ha conosciuto un passaggio di guarigione e di rinascita. Maria ha visto prima nella sua carne e poi in quella del Maestro l’azione nefasta della morte. Quindi, prima nella sua carne e poi nel corpo del Maestro, la potenza della vita: lei liberata dai sette demoni e Gesù dalle catene della morte. Questo passaggio è il messaggio dell’evangelo di oggi.

Continua la lettura